Compost tè bio: a cosa serve e vantaggi per la coltivazione cannabis

Vantaggi Compost Te Biologico Nutrimento Protezione

Il tè di compost è un’ottima soluzione per garantire un nutrimento ottimale alle piante in crescita e difenderle da attacchi esterni. Un buon prodotto casalingo permette di arricchire il terreno con sostanze nutritive, microrganismi e batteri necessari per uno sviluppo sano e naturale della vostra coltura, ovviamente in modo totalmente biologico. In questo articolo scopriamo quali sono i vantaggi di produrre il tè di compost con le nostre mani, limitando spese e sprechi.

Non è certo una nozione nuova per chi si occupa di agricoltura e giardinaggio quella di fare un tè con il proprio compostaggio (ovvero rendere liquido quest’ultimo) per creare un elisir di salute per le proprie piante. I benefici di questo gesto possono essere davvero tanti ma per prima cosa sappiate che utilizzare una miscela fatta con le vostre mani vi permetterà di avere il controllo totale sul livello di nutrimento e soprattutto sulla presenza di sostanze tossiche o chimiche che raggiungeranno le vostre care pianticelle in crescita.

Volete dare nutrimento? Alimentare lo sviluppo di una microflora benefica di protozoi, batteri, nematoidi? Difendere da funghi, patogeni e infestanti? Ecco, con questo prodotto forse avete trovato una buona soluzione alle vostre esigenze e il bello è che, a differenza di molti composti di integratori liquidi in vendita, quello che farete voi potrà essere assolutamente organico e biologico se lo vorrete. Il segreto? Poche accortezze e un po’ di impegno, niente di più!

Cosa serve per fare il Compost tè

La verità è che non è necessario spendere per nutrimenti chimici quando a partire da pochi elementi e da scarti organici potrete fare un compost naturale e trasformarlo in tè. I costi di questo lavoro saranno davvero bassi, ci vorrà solo un po’ di buona volontà e una piccola spesa iniziale. Infatti è molto facile da preparare e non richiede troppa tecnicità, questi di base sono gli strumenti utili che vi serviranno per ottenere circa 10 litri di tè:

  • una pompa dell’aria per acquari con diverse prese d’aria
  • un regolatore del flusso d’aria
  • un tubo della giusta lunghezza per collegare la pompa
  • 2 bidoni di plastica da 20 lt o più (di cui 1 sarà quello del compost)
  • del tessuto per il filtraggio

Poi avrete bisogno ovviamente di un compost organico dal quale partire, a questo consigliamo di aggiungere anche della preziosa melassa biologica non solforata, una fonte di macro e micronutrienti naturale ed economica (attenzione a selezionarne una per uso agricolo!).

Partire da un buon compost

Se avete intenzione di fare tutto con le vostre mani dovreste iniziare da un buon compost casalingo. Raccomandiamo di procurarvi un secchio o bidone per il compost di materiale naturale o speciale (i migliori sono quelli in legno non trattato chimicamente) per evitare contaminazioni, per mantenere la giusta temperatura e umidità vi consigliamo di scegliere un luogo riparato dal sole e di appoggiare il contenitore sulla terra (meglio evitare pavimentazioni artificiali che limiterebbero il drenaggio e potrebbero surriscaldarsi troppo). Ovviamente vi consigliamo di riporlo lontano dalla vostra abitazione per non subirne gli efflussi maleodoranti.

Qui inizierete la raccolta di materiali organici di scarto, tutte cose che altrimenti buttereste nell’immondizia come rifiuti vegetali, polvere di caffè, gusci d’uova, foglie morte, sfalci, erba tagliata, legnetti. Attenzione a non utilizzare mai prodotti caseari, carne, olio o piante infestate. Ovviamente sono super banditi tutti i prodotti chimici e i materiali plastici.

L’alternativa è quella di rifornirsi di compost in un negozio di giardinaggio, ma vi consigliamo di farlo solo se avete un fornitore di fiducia, inoltre sappiate che la spesa sarà ovviamente più elevata. Sappiate però che la produzione di un ottimo compost necessita di almeno 6 mesi di raccolta, quindi iniziate sin da subito la vostra produzione!

Perché preferire il tè al semplice compost

Se vi state chiedendo perché fare del lavoro in più trasformando il vostro compost in versione liquida vi diamo diversi ottimi motivi: per prima cosa il passaggio da denso a liquido stimola ulteriormente la produzione di microorganismi benefici grazie all’aggiunta di acqua e di melassa; le sostanze nutritive presenti nel tè sono perfette per mantenere le piante sane e rigogliose e il loro assorbimento risulta particolarmente facile e rapido, evitando sprechi di compost; utilizzando questo liquido preverrete l’insorgere di carenze nutrizionali che possono portare la pianta a produrre infiorescenze di qualità e dimensione ridotta o anche alla morte; inoltre un compost liquido è molto più comodo da usare sul terreno ma si può anche utilizzare a spruzzo nella parte superiore delle piante, per aiutare a tenere lontani parassiti durante il periodo vegetativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *