Migliori mete turistiche per chi ama la cannabis: canapa in viaggio

Migliori Mete Turistiche Ama Cannabis Canapa Viaggio

Il turismo della cannabis sta diventando sempre più popolare, tanto che in alcuni stati dove la legalizzazione dell’uso ricreativo è già arrivata questa pratica di viaggio sta dando risultati economici impressionanti. In Europa c’è sempre stata la cara e vecchia Amsterdam a mantenere il primato di meta turistica degli amici della canapa, ma oggi con l’avvento di legalizzazioni o depenalizzazioni varie la situazione si è fatta più complessa e le destinazioni che offrono ottima cannabis in modo legale (o quasi) sono molte e tutte piuttosto interessanti. Ecco un approfondimento sulle migliori mete turistiche per degustare cannabis di ottima qualità in modo completamente legale o comunque in paesi dove non c’è rischio penale per il possesso di marijuana.

I numeri del turismo di cannabis negli USA

Se Amsterdam è stata fin dagli anni ’60 il punto di riferimento internazionale per il turismo dedicato alla marijuana, dal 2012 si è prepotentemente insinuato a disturbarne il primato il Colorado per poi cedere il posto al Canada dove dal 2018 il turismo di cannabis è diventato a dir poco dilagante. Ancora non ci sono dati specifici sul turismo dedicato alla cannabis in California ma alcuni esperti calcolano che il guadagno fiscale possa in breve arrivare fino ad 1 miliardo all’anno. Pensate che il turismo in Colorado dopo la legalizzazione è aumentato nel 2016 del 51%… cosa potrà succedere nella spettacolare California? Siamo certi che sarà proprio questa la destinazione n.1 degli Stati Uniti per chi viaggia alla scoperta della legal cannabis, almeno finché New York continuerà a tentennare sulla legalizzazione.

Le migliori mete per il turismo di cannabis in Europa

L’Europa offre davvero tante opportunità per chi ha deciso di scegliere la propria meta vacanziera anche in base alla disponibilità di cannabis legale. Ecco qualche esempio di città che potrebbero interessarvi parecchio per le vostre future vacanze alla ricerca del più completo relax.

Christiania, Danimarca

Christiania nasce nel 1971 nel quartiere di Christianshavn, in una zona della città di Copenhagen precedentemente destinata a uso militare e poi abbandonata. Un gruppo di squatters danesi decise di occuparne gli edifici trasformandolo con ristrutturazioni creative e opere d’arte da quartiere fantasma a una realtà vivace e ispiratrice. La comunità di Christiania cresce e viene proclamata free town, addirittura ottenendo proprie leggi e propri ordinamenti. Nonostante faccia parte del territorio della capitale danese ancora oggi questo è un luogo dedicato alla natura, alla pace e alla creatività, circondato da canali d’acqua, come fosse un’isola. Cosa stimola da anni questa atmosfera positiva? Il consumo di cannabis in primis. Purtroppo oggi il Green Light District (la zona dove fare compere di cannabis a Christiania) non è più florido come una volta ed è diventata un luogo abbastanza malfamato. Ma è ancora possibile sperimentare prodotti a base di cannabis davvero interessanti e di qualità a prezzi piuttosto modici.

Barcellona, Spagna

A Barcellona oggi si va anche per i suoi Cannabis Social Club, ovvero circoli privati dove è possibile acquistare e consumare cannabis se si è iscritti. Molti di questi club sono assolutamente riservati ai soci mentre altri sono pronti ad accogliere anche i turisti di passaggio. Il bello è che in Spagna, come in molte altre città spagnole, sono reperibili molte varietà di cannabis di alta qualità, ceppi di tanti tipi alcuni dei quali particolari ed interessanti… poi parlando di prezzi sappiate che in questo paese troverete il miglior rapporto qualità prezzo per la vostra vacanza a base di cannabis! Davvero un ottimo affare.

Amsterdam, Olanda

Ovviamente, la Capitale dei Paesi Bassi è famosa in tutto il mondo come meta per turisti in cerca di cannabis, grazie ai suoi famosi Coffee Shop che offrono la possibilità di provare cannabis provenienti da ogni parte d’Europa di tantissime tipologie e varie qualità. Certo oramai è una meta un po’ scontata e in molti hanno già provato questa esperienza però dobbiamo ammettere che Amsterdam e i suoi Coffee Shop si sono decisamente mantenuti allettanti grazie ad ambienti particolarmente curati e di tendenza… peccato per i prezzi decisamente alti rispetto ad altre mete europee.

Bruxelles, Belgio

Lo sapevate che il Belgio ha depenalizzato il possesso di fino a tre grammi di fiori di cannabis? Certo qui è ancora illegale consumare cannabis in luoghi pubblici e consumo ricreativo è tollerato solo all’interno dei club sociali proprio come in Spagna, ma dobbiamo assicurarvi che a Bruxelles troverete alcuni tra i club dedicati alla cannabis più interessanti d’Europa!

Lucerna, Svizzera

Oggi la Svizzera è una delle mete gold per chi ama la cannabis e Lucerna oltre ad esserne ben provvista è anche una città decisamente bellissima. Il consumo ricreativo non è stato ancora legalizzato in Svizzera ma il possesso e il consumo di piccole quantità di cannabis non vengono solitamente perseguiti. Come in Italia è disponibile una tipologia di Cannabis Light completamente legale, solo che qui i fiori in vendita devono contenere meno dell’1% di THC. Intanto sembra sempre più dietro l’angolo una definitiva legalizzazione soprattutto perché pare che il paese abbia davvero a cuore il business che si nasconde dietro ad essa.

Lisbona, Portogallo

In materia di droghe questo paese ha dimostrato di essere tra i più progressisti dell’UE con depenalizzazioni che noi in Italia decisamente ci sogniamo. Ad oggi il Portogallo è uno dei maggiori produttori di cannabis medica d’Europa e, nonostante ancora non sia legale l’uso ricreativo, il possesso di quantità modiche di cannabis non ha risvolti penali. Oltretutto il futuro del Portogallo pare si tingerà presto di verde… infatti il governo sta letteralmente fremendo per una legalizzazione definitiva della cannabis. Indovinate poi quale diventerebbe la destinazione n.1 della nostra classifica? La bella e selvaggia Lisbona, senza ombra di dubbio.

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *