Sindrome delle Gambe Senza Riposo: come agiscono Cannabis Light e CBD?

Sindrome Gambe Senza Riposo Come Agiscono Cannabis CBD

Un rimedio fai da te molto apprezzato per trovare sollievo dalla RLS, Restless Legs Syndrome

La Sindrome delle Gambe Senza Riposo o Restless Legs Syndrome è un disturbo molto comune e sottovalutato che, se non correttamente trattato, può avere un forte impatto negativo nella generale qualità della vita di chi ne soffre. Secondo molte persone affette da questa fastidiosa agonia notturna il consumo di cannabis light prima di addormentarsi può essere la chiave per garantire un sonno pacifico e ristoratore. Cerchiamo di capire se effettivamente la cannabis legale possa essere un rimedio efficace per la Sindrome delle Gambe Senza Riposo.

Potrebbe interessarti anche:
Curare la depressione con CBD e Cannabis Light

Cos’è la Sindrome delle Gambe Senza Riposo?

La sindrome delle gambe senza riposo (chiamata RLS dall’inglese Restless Legs Syndrome) è un disturbo neurologico caratterizzato da un irrefrenabile movimento delle gambe volontario o involontario, spesso associato ad una sensazione di fastidio/dolore. I sintomi si manifestano principalmente quando il soggetto è a riposo e solitamente migliorano o spariscono durante l’attività fisica con il movimento frequente delle gambe e la stazione eretta.

I sintomi principali sono:

  • Sensazione di prurito interno
  • Formicolio
  • Continui movimenti nel letto la notte
  • Irrequietezza
  • Spasmi involontari
  • Fascicolazioni e scosse alle gambe che si concentrano durante il sonno (soprattutto le prime fasi di addormentamento) e in maniera minore si ripresentano anche da svegli in fase di rilassamento del muscolo.

Il grosso problema di chi soffre di questa sindrome è la difficoltà all’addormentamento e la presenza di un sonno disturbato e poco ristoratore.

Spesso chi è affetto da questa problematica ha un sonno insufficiente e durante il giorno soffre di sonnolenza, irritabilità, difficoltà di concentrazione nonché dolore e gonfiore agli arti inferiori. Questa sindrome che riguarda bambini e adulti si manifesta in alcuni periodi della vita o a tempo indeterminato in circa il 15% della popolazione, con una larga predominanza nei soggetti anziani di sesso femminile.

Le Cause della RLS, Restless Legs Sindrome

Molte ricerche recenti si sono concentrate su questa sindrome che sembra essere sempre più presente nelle popolazioni moderne. In generale la maggior parte di esse hanno sottolineato il ruolo centrale del sistema dopaminergico nella patogenesi del disturbo, a volte questo scompenso può crearsi naturalmente (spesso a causa di una predisposizione genetica) oppure può essere scatenato dall’assunzione di alcuni farmaci o da un periodo di particolare stress (fisico o psicologico). Inoltre risulta favorente all’insorgenza anche una carenza di ferro e sali minerali.

Farmaci per la cura della Sindrome delle Gambe Senza Riposo

Dopo aver accertato che il disturbo non è causato da un basso livello di ferritina nel sangue o che la persona non necessiti di un’integrazione di sali minerali, il medico ha poche opzioni per trattare la RLS. Principalmente si ricorre a trattamenti con Benzodiazepine per facilitare il sonno e ottenere un effetto miorilassante. Un altro trattamento utilizzato è quello a base di Agonisti Dopaminergici ovvero molecole in grado di mimare l’azione della dopamina legandosi ai suoi recettori e attivandoli.

Può la cannabis light alleviare i sintomi della RLS?

Le sperimentazioni scientifiche che riguardano la cannabis a scopo curativo per la RLS sono decisamente poche e poco specifiche. Quello che invece non manca è un foltissimo numero di testimonianze di persone che hanno deciso di auto-curarsi naturalmente con la cannabis per favorire il sonno (carente a causa del continuo movimento notturno) e che hanno sin da subito avuto grandissimi miglioramenti. Questi riscontri si trovano copiosi online, dove in molti sostengono che inalare cannabis con alti livelli di CBD e THC faciliti non solo l’addormentamento, ma anche la diminuzione o la scomparsa effettiva dei sintomi muscolari o delle percezioni negative per diverse ore. Ci siamo chiesti perché i cannabinoidi potrebbero essere il futuro della cura di questa sindrome tanto comune e sondando la letteratura a disposizione siamo incappati in alcuni studi (come questo) che individuano la chiave d’azione della cannabis nell’interazione dei cannabinoidi (THC e CBD) con il sistema endocannabinoide (un sistema di recettori naturalmente persente nel corpo umano) che tra le sue tante azioni si occupa anche della modulazione del rilascio di dopamina, sostanza che come abbiamo detto esercita un ruolo fondamentale nel trattamento della Restless Legs Syndrome.

I racconti aneddotici e i pochi studi reperibili su questo tema fanno pensare che la cannabis possa essere un promettente sostegno e aiuto per chi soffre della Sindrome delle Gambe Senza Riposo: speriamo che in futuro le ricerche mediche si concentrino con maggiore efficacia sui trattamenti a base di cannabis e trovino finalmente una cura efficace e priva di controindicazione per la RLS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *