In quali paesi europei l’olio al CBD è legale e vendibile?

In-Quali-Paesi-Europa-Olio-Cbd-Legale-Vendibile

Nel mondo della cannabis le cose si stanno muovendo o almeno lo fanno al di fuori dell’Italia. Siete curiosi di sapere qual è la situazione legislativa dell’olio CBD nei vari paesi europei?

Ecco un piccolo riassunto che tocca molti stati del vecchio continente e tratta l’inquadramento legale di olio concentrato al Cannabidiolo nelle varie costituzioni.

Quando si parla di utilizzo a scopo ricreativo del THC la maggior parte delle nazioni europee e anche molti paesi nel resto del mondo hanno scelto di mantenere un veto piuttosto deciso alla legalizzazione, alcune invece hanno depenalizzato il possesso o la vendita mentre altre hanno aperto al consumo (come ad esempio è successo in molti paesi degli Stati Uniti e in Canada non troppo tempo fa).

Anche in Europa ogni governo decide da sè cosa, riguardo alla cannabis, si possa o non possa consumare, coltivare e vendere; molti stati hanno accettato e promosso recentemente l’utilizzo terapeutico della cannabis ma nel frangente ricreativo mantengono un blocco, specialmente per i prodotti a dosaggi elevati di THC. Generalmente in U.E. la legge permette la circolazione di olio concentrato al CBD a patto che il contenuto di THC rimanga al di sotto dello 0.2%.

Però molti paesi hanno speciali leggi relative ai cannabinoidi e in particolare al CBD, ecco una panoramica che tratta l’approccio di vari governi europei nei confronti di questo cannabinoide non psicoattivo sotto forma di olio concentrato.

Importante: vivete o volete trasferirvi in uno di questi paesi? Noi stiamo aprendo tanti franchising in giro per l’Europa, quindi non esitate a contattarci! Un esempio? In Lettonia ne abbiamo diversi!

Austria

La vendita e l’acquisto di olio di CBD in Austria è legale ma questo tipo di prodotto non è da pubblicizzare o intendere come integratore alimentare o farmaco. Per quanto riguarda il limite di THC è consentito ad una percentuale massima dello 0,3%.

Bulgaria

Di fatto la Bulgaria è stato il primo paese europeo a liberalizzare la vendita di CBD a patto che non contenga più dello 0,2% di THC.

Cipro

Anche a Cipro è legale l’acquisto di olio di cannabidiolo con un valore massimo di 0,2% di THC.

Repubblica Ceca

In questo paese l’olio di cannabidiolo è legale con una concentrazione di tetraidrocannabidiolo non superiore allo 0,3%.

Danimarca

Il limite di THC per la quale l’olio di CBD è accettato dalla legge in Danimarca è minore dello 0,2% come suggerito dall’U.E. C’è però un acceso dibattito perché attualmente il prodotto è considerato medicinale per le sue proprietà curative ed è quindi necessaria prescrizione medica per ottenerlo (con eccezione dei prodotti per uso topico).

Finlandia

Anche in Finlandia l’olio di CBD è considerato un farmaco ottenibile su richiesta medica e anche l’importazione dall’estero viene controllata sulla base di questi principi.

Francia

In Francia il CBD è legalmente acquistabile senza prescrizione ma deve avere livelli di THC pari o inferiore allo 0,2%.

Germania

Le leggi in Germania prevedono che la cannabis non sia considerata una droga quando i livelli di THC risultino inferiori allo 0,2% però solo i prodotti a base di cannabis trasformati possono essere venduti al consumatore finale (in pratica non le infiorescenze). Tra i prodotti a base di CBD è legale l’olio estratto a spettro completo se il contenuto di THC è inferiore allo 0,2 %, mentre l’olio di CBD isolato viene considerato medicinale ottenibile tramite prescrizione medica.

Grecia

L’olio di CBD con contenuto di THC inferiore allo 0,2% è legale in Grecia.

Irlanda

Questo prodotto è stato autorizzaro in Irlanda solo se estratto dalla spremitura a freddo e senza utilizzo di solventi.

Italia

Nel nostro paese non esiste una legge ufficiale riguardante i prodotti a base di cannabidiolo, ma allo stasso tempo non esiste nemmeno una dichiarazione legale che ne vieti la produzione, la vendita e il consumo. Quindi l’olio al CBD è commercializzabile ma non deve essere pubblicizzato come integratore o farmaco.

Lettonia

La Lettonia consente la circolazione di prodotti come l’olio al CBD con fino allo 0,2% di THC.

Lituania

Anche per la Lituania l’olio concentrato al cannabidiolo è legale se rimane nei limiti europei per quanto riguarda il quantitativo di THC.

Lussemburgo

Per il Lussemburgo invece il limite di concentrazione di THC consentito è lo 0,3%.

Olanda

Qui l’olio di CBD è tollerato e considerato un prodotto erboristico quindi può essere legalmente venduto, ma solo se contenente un massimo di 0,05% di THC.

Norvegia

Questo paese si trova nel continente europeo ma non fa parte dell’Unione, qui l’olio di cannabidiolo non deve contenere alcuna traccia di THC per essere legale.

Polonia

In Polonia come in Italia non si parla nella legge in vigore in modo specifico dell’olio di CBD, quindi non c’è nulla che ne vieti il commercio e il consumo a patto che vengano rispettati i limiti europei riguardanti il contenuto di tetraidrocannabidiolo.

Romania

Idem per la Romania! Ci si attiene, in pratica, alle leggi europee.

Slovenia

Secondo la legge slovena cannabis e derivati con un contenuto di THC superiore allo 0,2% sono vietati per legge ma l’olio di CBD che rientri in questi parametri è considerato legale.

Spagna

In Spagna la produzione e l’acquisto di olio di CBD, contenente non più dello 0,2% di THC è assolutamente  legale.

Svezia

La Svezia ha leggi severissime sulla cannabis e le tinture di CBD con contenuto di THC  maggiore di 0 vengono considerate sostanze stupefacenti illegali. I prodotti a base di cannabidiolo (e senza THC) sono invece considerati medicinali e per venderli è necessaria una licenza dell’Agenzia dei prodotti medici.

Svizzera

La svizzera è uno dei paesi più liberali d’Europa per quanto riguarda la cannabis in particolare oli e tinture al CBD sono completamente legali entro il limite legale dell’1% di THC.

Regno Unito

L’olio di CBD è legale in tutto il Regno unito ma nell’osservanza del limite di 0,2% di THC.

Dove quindi non è legale nessun tipo di olio al CBD in Europa?

In Russia, in Belgio e in Slovacchia non è possibile vendere ne comprare e tantomeno consumare olio al CBD in quanto ritenuto prodotto narcotico illegale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *